I CITTADINI COLLABORANO, LE ISTITUZIONI NO

 

             Cari Concittadini del Quartiere Libertà,  come avevamo già annunciato, il gruppo di “Scuola di Formazione alla Cittadinanza Attiva per genitori e figli“, nato spontaneamente nel nostro quartiere, ha lanciato lo scorso 23 novembre una campagna di sensibilizzazione alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani. Insieme al Gruppo Scout Bari 12 ci siamo resi disponibili ad effettuare addirittura una raccolta porta a porta, fornendo così  un concreto supporto alle istituzioni che a ciò sono preposte.

Chi legge il nostro giornale sa che l’ing. Ventrella dell’AMIU e il dott. Antuofermo dell’ottava Circoscrizione, ciascuno per conto rispettivamente del Presidente dell’AMIU dott. Savino e del Presidente della Circoscrizione dott. Tartarino, hanno parlato della raccolta differenziata “spinta” alle  persone del quartiere  riunitesi proprio per conoscere i dettagli dell’operazione e per sentirsi illustrare la bellissima iniziativa che ora…SI E’ GIA’ BLOCCATA!! Infatti, pare che  l’AMIU si sia resa conto solo dopo il lancio ufficiale che la strumentazione non è ancora pronta, e non lo sarà per qualche mese.

La collaborazione dei cittadini, la disponibilità delle organizzazioni spontanee è ancora una volta mortificata dall’inefficienza e dalla disorganizzazione dell’apparato pubblico.

Noi non ci scoraggiamo,  consapevoli e convinti che il problema dei rifiuti urbani abbia soluzioni alla portata di tutti e insisteremo perché le istituzioni siano all’altezza dei cittadini che esse rappresentano.

© 2016 Libertiamoci.Bari.it - Ass.Cult. “Scuola di Formazione alla Cittadinanza Attiva – Libertiamoci” - Sito realizzato da Barikom. Su