Bando del Concorso Fotografico “Bari da ricordare, Bari da dimenticare”

Bando di concorso
“Bari da ricordare, Bari da dimenticare”

il file pdf del bando può essere scaricato a questo link: https://drive.google.com/file/d/0B-C3DPTkwz-2cmJTX2toWXI3WWM/edit?usp=sharing

maurizio_collevecchio_bari no limits_bari borgo antico_1

Concorso di fotografia dell’Associazione Culturale

“Scuola di formazione alla cittadinanza attiva – Libertiamoci”

Anno 2014

La Scuola di formazione alla cittadinanza attiva – Libertiamoci indice un concorso di fotografia a premi aperto a tutti.

I fini del concorso sono i seguenti:

  • Invitare all’osservazione della propria città e del proprio quartiere;
  • Stimolare i cittadini all’espressione artistica attraverso la fotografia;
  • Promuovere l’Associazione Libertiamoci, attraverso il proprio giornale virtuale, quale mezzo d’espressione e comunicazione a completa disposizione dei cittadini;
  • Creare un archivio di documentazione fotografico;
  • Spingere il pubblico verso la partecipazione attiva alla cittadinanza.

REGOLAMENTO

1.modalità di partecipazione

I concorrenti potranno partecipare al presente concorso presentando almeno due o più (massimo 5) fotografie fatte da loro stessi, che saranno valutate da una apposita giuria, individuata dal Consiglio Direttivo dell’Associazione.

Attraverso la fotografia la “Scuola di formazione alla cittadinanza attiva – Libertiamoci” si ripropone di sollecitare l’interesse dei cittadini, o di quanti vogliano partecipare, verso la città di Bari. Vi chiediamo quindi di immortalare gli aspetti che più Vi piacciono e Vi colpiscono di questa città, ma anche ciò che secondo Voi andrebbe cambiato e migliorato. Poiché il fine ultimo del nostro giornale virtuale è incoraggiare la cittadinanza attiva, Vi chiediamo di mettere in mostra le luci e/o le ombre del nostro territorio per poter essere orgogliosi della bella città in cui viviamo o per evidenziarne le anomalie e poterle migliorare.

Per la prima volta, in questa edizione del Concorso Fotografico, viene richiesto ai partecipanti di presentare NON singole fotografie bensì un progetto fotografico di minimo 2 e massimo 5 fotografie che risultino collegate tra loro da un filo logico (sia esso rappresentato dal soggetto, dal significato o dall’interpretazione delle immagini). La giura non giudicherà le singole foto, ma il loro insieme, premiando quindi un progetto e non il singolo scatto.

Il tema del concorso sarà dunque “BARI DA RICORDARE, BARI DA DIMENTICARE” la cui interpretazione può seguire tre differenti declinazioni a discrezione del concorrente:

  1. Bari da ricordare – le foto dovranno mostrare gli aspetti positivi della città cui siete più affezionati, che più Vi piacciono e Vi fanno amare Bari;
  2. Bari da dimenticare – le foto dovranno mostrare gli aspetti negativi della città, ciò che Vi rende poco orgogliosi di Bari e che andrebbe cambiato;
  3. Bari da ricordare e da dimenticare – unendo le due interpretazioni precedenti, il concorrente potrà inviare foto che mostrino aspetti contrastanti della città pur essendo comunque collegate da un filo conduttore.

Dopo aver scelto una delle tre interpretazioni precedenti, il concorrente dovrà rispettare e tener presenti le seguenti regole:

  • Le foto saranno ammesse soltanto se scattate all’interno del territorio d’interesse del nostro giornale, ovvero la città di Bari e dintorni;
  • il progetto fotografico dovrà essere accompagnato da un titolo (non è obbligatorio invece presentare un titolo per ogni singola fotografia) e da una breve sinossi esplicativa della personale interpretazione del concorrente al fine di permettere alla giuria di valutare l’attinenza al tema e la potenza comunicativa degli scatti;
  • gli elaborati dovranno essere obbligatoriamente accompagnati da nome, cognome e data di nascita dell’/degli autore/i. Inoltre si pregano i partecipanti di segnalare il luogo in cui la foto è stata scattata. Tali dati saranno custoditi ed utilizzati nel pieno rispetto della normativa sul trattamento dei dati personali (dlgs 196/2003) per i soli scopi di organizzazione del concorso;
  • la partecipazione è gratuita e non è richiesta alcuna iscrizione, basterà presentare i propri file entro i limiti di tempo specificati sotto;
  • è consentito presentare un progetto a più voci, ovvero da un gruppo di autori che si accorpano per esibire un unico progetto.

2.tipologia e requisiti delle foto

Le opere dovranno essere inedite. Lo scatto potrà essere stato eseguito con apparecchi analogici (pellicola) o digitali (fotocamere di telefoni cellulari comprese). Per questi ultimi, la risoluzione minima richiesta è di 1200×800 pixel (la giuria si riserva la possibilità di accettare risoluzioni inferiori).

Le immagini potranno essere ritoccate digitalmente e possono essere presentate sia a colori che in bianco/nero. Ogni concorrente potrà presentare un massimo di 5 fotografie.

Le immagini possono essere anche presentate sottoforma di scansioni in alta risoluzione purché di originali realizzati dall’autore stesso.

La qualità dovrà rispondere ai requisiti minimi di stampa (minimo 1200×800 pixel)

Per facilitare l’organizzazione del materiale, si chiede ai partecipanti di controllare che le immagini da inviare abbiano le seguenti caratteristiche:

  • formato jpg con compressione minima (ossia con la massima qualità)
  • risoluzione 200 dpi
  • il nome del file dovrà essere composto dal cognome e dal nome dell’autore, dall’eventuale titolo della foto, dal luogo in cui è stata scattata e dal numero progressivo dell’immagine
    ad esempio:
    Mario_Rossi_ titolo_luogo_1.jpg
    Mario_Rossi_ titolo_ luogo_2.jpg
    Mario_Rossi_ titolo_ luogo_3.jpg
    Mario_Rossi_ titolo_ luogo_4.jpg.

3 PREMI, MODALITA’ DI CONSEGNA E PUBBLICAZIONE

L’elaborato dovrà essere consegnato in formato digitale inviandolo al seguente indirizzo e-mail libertiamoci.concorso@gmail.com

Il concorso si aprirà il giorno 18 luglio 2014 e si chiuderà il giorno 31 dicembre 2014, termine ultimo per consegnare i file.

La giuria sarà composta da membri della redazione del giornale Libertiamoci e da un fotografo professionista ed il suo giudizio è insindacabile.I criteri generali di valutazione saranno i seguenti:

  • originalità nell’interpretazione del tema;
  • efficacia espressiva degli scatti in relazione al tema e all’interpretazione scelta;
  • qualità tecniche.

La premiazione dei vincitori avverrà durante la mostra fotografica, aperta al pubblico, che si terrà nello Spazio Giovani concesso dal Comune di Bari. Il numero di vincitori e l’entità dei premi sarà comunicata a breve sul sito di Libertiamoci (www.libertiamoci.bari.it)

4. ACCETTAZIONE DEL REGOLAMENTO

La partecipazione al Concorso comporta, per i partecipanti, l’accettazione incondizionata e totale delle regole e delle clausole contenute nel presente Regolamento senza limitazione alcuna. La partecipazione a questa manifestazione a premi è libera e completamente gratuita.

I diritti e la proprietà delle immagini restano ai titolari delle stesse, i quali concedono, a titolo gratuito, al giornale Libertiamoci l’uso delle fotografie inviate a concorso, per i seguenti usi: la stampa di un eventuale catalogo o altro materiale informativo gratuito, la pubblicazione sul sito del giornale, sui siti web e sui canali di social network in contesti legati al concorso, l’esposizione e la proiezione in manifestazioni promozionali, l’allestimento di mostre.

La redazione si riserva dunque il diritto d’uso non esclusivo delle opere inviate che potranno essere pubblicate su qualsiasi mezzo e supporto (cartaceo e/o digitale).

Ogni partecipante è responsabile di quanto forma oggetto delle proprie opere, sollevando gli organizzatori da ogni responsabilità, anche nei confronti di eventuali soggetti raffigurati nelle fotografie. Il concorrente dovrà informare gli eventuali interessati (persone ritratte) nei casi e nei modi previsti dall’art.10 della legge 675/96 e successiva modifica con D.Lg. 30 giugno 2003 n.196,nonché procurarsi il consenso alla diffusione degli stessi qualora i dati contenuti nelle immagini possano essere considerati sensibili. Inoltre l’invio di immagini da parte del partecipante al concorso fotografico presuppone che lo stesso sia in possesso delle liberatorie in caso di persone o cose e edifici ritratti sottoposti a vincoli di riprese fotografiche.
Infine, i plagi saranno puniti con la non ammissione al concorso.

Come già detto, i dati personali inviati insieme alle foto saranno utilizzati ai fini del concorso e la partecipazione allo stesso presuppone l’autorizzazione al loro trattamento.

5. ulteriori informazioni

Per qualsiasi informazione, in ordine al presente Regolamento e/o alla suddetta manifestazione a premi, saranno competenti in via esclusiva la redazione del giornale ed il responsabile del progetto (Valerio Iacovone – raggiungibile all’indirizzo libertiamoci.concorso@gmail.com). Gli utenti possono inoltre contattare la redazione per eventuali richieste o chiarimenti direttamente sulla nostra pagina facebook Libertiamoci.

6. ESCLUSIONI

Non possono partecipare al presente concorso i componenti della giuria.

 

 

il file pdf del bando può essere scaricato a questo link: https://drive.google.com/file/d/0B-C3DPTkwz-2cmJTX2toWXI3WWM/edit?usp=sharing

© 2016 Libertiamoci.Bari.it - Ass.Cult. “Scuola di Formazione alla Cittadinanza Attiva – Libertiamoci” - Sito realizzato da Barikom. Su